Collana: Carteggi di Filologi - Vol. 17 - Anno:  2015
ISBN: 9788874680436

Alessandro Capone - Pietro Giannini

Gli appunti di metrica classica di Giovanni Pascoli tratti dalle lezioni di Girolamo Vitelli.


In-8°, pp.num.135,(3). Br.

Abstract

Si pubblica qui per la prima volta la “Metrica classica da appunti di lezioni del Prof. Vitelli” di Giovanni Pascoli. Del manoscritto era nota la presenza nell'archivio di Castelvecchio in base alle notizie date da Maria Pascoli e confermate da Guido Capovilla, ma il suo contenuto era del tutto ignoto. L'interesse originario per la conoscenza degli “Appunti” (questa la denominazione convenzionale adottata nel corso del lavoro) era di verificare quale incidenza essi avessero avuto sulle conoscenze metriche di Pascoli sia per la traduzione di testi poetici greci e latini sia per l'adozione di nuove forme metriche nei componimenti in lingua italiana. Ma, dopo la trascrizione del manoscritto e nel corso dell'indagine, ci si è accorti che gli “Appunti”, per la loro origine e per il retroterra culturale che lasciano trasparire, hanno rilevanza particolare anche per documentare un momento dell'insegnamento della metrica classica nell'Università italiana (nel caso specifico quella di Firenze) attraverso le lezioni tenute da Girolamo Vitelli. Si recupera così un capitolo inedito della storia degli studi classici nell'Italia di fine Ottocento, che con impegno tentava di colmare il ritardo rispetto agli altri Paesi europei ispirandosi ai nuovi principi della filologia tedesca. Il volume cerca di illustrare proprio questo duplice aspetto degli “Appunti”, nei riguardi di Pascoli e nei riguardi di Vitelli, da una parte dandone un'edizione critica e ricostruendone la genesi, dall'altra commentandone sommariamente i contenuti e valutando le modalità della ricezione pascoliana. Nel corso del lavoro sono stati molti coloro con i quali abbiamo avuto modo di discutere i problemi e le prospettive della ricerca: a tutti va il più sincero ringraziamento. In particolare desideriamo esprimere la nostra riconoscenza a Rosario Pintaudi, che ha incoraggiato e sostenuto la nostra ricerca, e a Giuseppe D. Baldi, Saulo Delle Donne, Heinz-Günther Nesselrath, Helmut Rohlfing, Gian Luigi Ruggio, i quali in modi diversi ci hanno offerto il loro prezioso contributo.

Lecce, 1˚ maggio 2014

Alessandro Capone
Pietro Giannini



Copie disponibili: 1

Richiedi informazioni sull'opera: