Argomenti correlati all’opera

Boccaccio Giovanni

Il Decamerone...nuovamente corretto et con diligentia stampato.


(In fine:) Impresso In Firenze per li heredi di Philippo Giunta nell'anno del Signore. MDXXVII (ma Venezia, coi torchi del Pasinello, 1729).


In-4°, Carte [7] su [8] (manca l'ultima carta bianca), Carte 284, [1]. Identica marca giuntina al frontespizio e in fine. Legatura in piena pergamena coeva, titolo manoscritto al dorso, tagli spruzzati in blu. Minime fioriture marginali a poche carte ma bell'esemplare, marginoso.

È questa la ristampa della celebre "ventisettana" che si distingue, a prima vista, per avere due marche tipografiche di identica grandezza. Come la Giuntina è anch'essa molto rara (dicesi 300 esemplari). Parenti, Diz. luoghi stampa falsi..., 87. Gamba, 172 (nota). Graesse I, 449. Brunet I, 999. Bacchi della Lega, 36 dice che ne furono stampati "30 esemplari con uno in pergamena, a spese di J. Smith console inglese...non di Salvatore Ferrari come si accenna in quasi tutte le bibliografie".
Codice:   14740

Richiedi informazioni sull'opera: