Argomenti correlati all’opera

Alighieri Dante

La Divina Commedia di Dante Alighieri, cioè l’Inferno, il Purgatorio, ed il Paradiso. Composto da Giovanni Flaxman scultore inglese, e tratto dall’incisione di Tommaso Piroli romano da Francesco Vason l’anno 1838. (Segue: ) N.7 tavole fatte sulla imitazione del Flaxman da Filippo Pistrucci.


Non datato, ma XIX secolo.


Manoscritto cartaceo (mm 245x158); carte 112 (comprese 3 carte bianche), con numerazione per le tavole ad ogni volume: Inferno, con 1 tavola disegnata (frontespizio) e 38 tavole mss. numerate 1-38; segue 1 carta mss.(frontespizio) e 7 tavole mss. (Imitazione Flaxmann da Filippi Pistrucci) numerate I-VII; Purgatorio, 39 tavole mss. numerate 1-39; Paradiso, 33 tavole mss. numerate 1-33. Rilegato in 3 volumi in cartonato coevo marmorizzato un poco allentato (legatura staccata al volume I°). Ex-libris Luigi Antonio Vason. Buon album con parte di testo mss. e tavole disegnate a inchiostro. Opera interessante da studiare ulteriormente.

Le tavole disegnate a inchiostro, da Francesco Vason, sono la copia fedele di quelle incise e contenute nelledizione Atlante Dantesco, Milano, 1822 (Cfr. Mambelli, 331). Ogni tavola è accompagnata dal testo, posto al verso della tavola stessa. L'autore dei disegni, F. Vason, non risulta menzionato da nessun repertorio.
Codice:   14956

Richiedi informazioni sull'opera: